Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

Sferico. Pittura filosofica – Linguaggio & immaginario

giovedì 24 maggio 2018 - domenica 22 luglio 2018

Sferico. Pittura filosofica - Linguaggio & immaginario

sede: Must Gallery (Lugano).

Sferico, ricercatore del vocabolario perduto della pittura, usa la percezione visiva come porta aperta su rispondenze evocative immediate, in un immaginario credibile.
L’impianto strutturale delle tele, imbastito sulla nitidezza delle linee, si incarna nella vivacità della tavolozza dell’artista, per poi sciogliere figure e volumi in sfumature di luminescenza intrinseca.

L’orchestrazione degli elementi nasce da un tentativo di equilibrio, operato da un lungo processo creativo-distruttivo, aperto anche una volta conclusa l’opera, in un protrarsi di ripensamenti.
Figure, oggetti e volumi sono ritratti nell’attimo di massimo potenziale espressivo, in bilico tra stasi e dinamica, ricavati da un’indagine perlustrativa a tutto campo, con una successione di versioni per tentativi.
La connessione tra ogni parte è il legante che conduce l’occhio dentro lo sviluppo del tema, come racconto in una visione circolare, o meglio, sferica.
La forte stilizzazione permette una lettura identificativa di indizi intuibili e più strade di percorrenza interpretativa.
Sferismo come codice operativo che si estende ad un mondo rinnovato.
La rintracciabilità degli indizi lasciati da Sferico sulla tela sono un enigma che affiora in soluzioni formali lampanti.

“Il colore è il sangue della pittura sferista”
(Sferico)

Sferico nasce in un villaggio in collina lontano dal mare, dove ha modo di sognare e interiorizzare i primi passi dell’esistenza con una precoce sperimentazione artistica. Eclettico, idealista con un’adolescenza segnata dalla dedizione all’arte, ancora quindicenne scolpisce la statua “Famiglia” e dipinge il quadro filosofico “…da Dio” firmandosi Sferico. Trascorre le vacanze lavorando negli scavi archeologici in Egitto e Israele, tenendo un diario di bordo, le pagine messe in salvo daranno origine al libro “Sketchblock” (edizioni easybook). Intraprende gli studi di architettura, saranno sei anni frenetici dove passa le notti a dipingere e scolpire. Conclusi gli studi d’architettura, accademia a Düsseldorf, privata di Milano e accademia di Venezia, irrequieto, come lo definisce Fernanda Pivano, parte per avventurosi viaggi in autostop alla volta di musei e monumenti per capire la storia nella sua materia viva. Ha inizio una vera e propria odissea di avventure e sventure tipica di quell’età, ritratti nei romanzi “Luna di carne” “Giorni di Sabbia” “Adrenalina”. Approda a Parigi, dura gavetta e prime esposizioni collettive al Grand Palais, e personali nelle gallerie francesi (Galerie Vendôme, Galerie du Palais Royal) in seguito selezionato per dei musei (Museo d’arte contemporanea di Mosca, Tretjakov) e Biennale di scultura contemporanea città di Parigi. Esce il primo volume su “Lo Sferismo” presentato dal premio Nobel Sir John Eccles (Tranchida Editore). Tra i libri scritti da Sferico “Battuta di Caccia” record di copie vendute “Sketchblock” e “Geroglifici del tempo ultimo” scritto in Vietnam e tradotto in inglese, iniziando collaborazioni con settimanali indirizzati ai giovani, in progetto il libro “Sferismo & la Pittura Filosofica” italiano inglese. La città di Opatia, in Croazia, ha collocato l’opera “Famiglia” marmo statuario nella piazza principale. Sferico si divide tra i cantieri di marmo del Vietnam, dove realizza sculture grandi in marmo e basalto, fonderie francesi e italiane e un nuovo progetto di sculture in scala monumentale con materiali leggeri dell’ultima generazione, continuando a collaborare con settimanali con la sua scrittura che ritrae l’avventura della vita.

Dettagli

Inizio:
giovedì 24 maggio 2018
Fine:
domenica 22 luglio 2018
Categoria Evento:
Tag Evento:
, , , ,

Luogo

MUST GALLERY
Via del Canvetto
Lugano, 6900 Svizzera
+ Google Maps
Telefono:
+41 (0)91 970 21 84
Sito web:
www.mustgallery.ch